Sapori d'Italia

Bigoli in salsa

Concepita per onorare il precetto del venerdì di Quaresima e di tutti gli altri giorni di magro delle grandi feste religiose, si componeva del sugo prodotto con dell’olio di oliva (quando c’era) e delle sarde sotto sale, che rappresentavano il pesce più a buon mercato e quindi più accessibile agli indigenti. Condiva inizialmente una pasta povera fatta con farine non raffinate, integrali, di segale o grano saraceno, perché la penitenza alimentare fosse completa. In una casseruola mettere l’olio extra vergine veneto, le cipolle bianche di Chioggia affettate, le sarde diliscate, il pepe e far cuocere a fuoco non troppo forte per 15 minuti circa. Le cipolle devono essere affettate sottilissime, se necessario bagnare con poca acqua. Con la salsa ottenuta, condire i bigoli lessati al dente. Servire caldissimi.