Cammini d'Italia

Cammini-d-Italia.jpg

Cammini della Sicilia

“Viaggio Italiano” è l’invito a scoprire l’Italia con lentezza attraverso le antiche vie battute dalla storia e percorse da santi, un’esperienza che consente di comprendere meglio i luoghi attraversati ma anche di relazionarsi con le comunità che li abitano.

Magna Via Francigena

Un'antica pietra miliare testimonia l'esistenza di un percorso tra Palermo e Agrigento già in epoca romana il nome risale invece al periodo normanno - svevo

Anello del Nisi

Percorso trekking dolce ed ecosostenibile da vivere secondo le modalità del turismo lento e responsabile. Il percorso interessa 4 comuni che ricadono nelle due vallate dei torrenti Alì e Fiumedinisi e sono Alì, Alì Terme, Fiumedinisi e Nizza di Sicilia. È chiamato Anello perché il percorso principale collega questi comuni attraverso antiche vie di comunicazione e quando non vi sono alternative da strade statali, provinciale e comunali, in modo da partire e tornare nel punto di partenza

Il Cammino di San Giacomo

Il Cammino siciliano si snoda tra la città di Caltagirone ed il paese montano di Capizzi, le due comunità isolane di piú antica e viva tradizione jacopea, custodi di importanti reliquie di San Giacomo il Maggiore. Partendo dall'antica Basilica di San Giacomo a Caltagirone si raggiunge il duecentesco Santuario di Capizzi, il piú antico luogo di culto jacopeo nell'Isola, costruito già dai Normanni ed intriso di storia e di atmosfere medioevali. Attraverso un percorso di circa 130 km, che tocca altri sette Comuni intermedi su tappe sempre abbastanza brevi, il pellegrino si trova immerso in una straordinaria varietà di paesaggi che mutano completamente a seconda delle stagioni. Infinite suggestioni naturalistiche e storiche, mistiche ed antropologiche, sorprendono il pellegrino ad ogni svolta dentro i paesaggi sempre mutevoli di questo Cammino, nella bellezza drammatica della Sicilia piú interna. Un viaggio dentro se stessi, una ricerca contemplativa, una purificazione dello spirito nell'illuminazione della fede in San Giacomo apostolo, attraverso una terra di antica tradizione di ospitalità come la Sicilia...sarà per ogni pellegrino innanzitutto un percorso di ascesi della propria anima.

Il Cammino di Tindari

La Compagnia dell'Ostello organizza il Cammino di Tindari con partenza da Moio Alcantara, in provincia di Messina. Il percorso passa da Malvagna, attraversa il bosco di Pittari e sale sullo spartiacque tra i Peloritani e i Nebrodi seguendo un tratto del Sentiero Italia fino alla Riserva Naturale orientata del Bosco di Malabotta e ai Megaliti dell'Argimusco per concludere la prima tappa a Montalbano Elicona (Borgo dei Borghi 2005). Nella seconda tappa si risale verso la frazione di Braidi, e si prosegue lungo sentieri e strade provinciali per giungere, dopo circa 20 Km, nell afrazione di Scala di Patti, ai pidi del promontorio dove si trova Tindari. Qui, oltre al Santuario della Madonna Nera si possono ammirare iil teatro e le terme della città greca di Tyndaris e i Laghetti di Marinello.

Itinerarium rosaliae

L’Itinerarium Rosaliae collega i luoghi dell’eremitaggio di Santa Rosalia: l'Eremo di Santo Stefano Quisquina sui Monti Sicani in provincia di Agrigento e il Santuario di Santa Rosalia sul Monte Pellegrino a Palermo. Il percorso si snoda lungo sentieri, regie trazzere, mulattiere e strade ferrate dismesse, attraversando per circa 187 km i territori di 15 Comuni delle province di Palermo ed Agrigento

La Via dei Frati

Un cammino che partendo dal cuore della Sicilia attraversa il territorio delle province di Caltanissetta e Palermo, sotto lo sguardo lontano ma presente dell’Etna, percorre il cuore delle Alpi siciliane, le Madonie, fino a raggiungere la città normanna di Cefalù.

Magna Via Francigena

Una via antica per passi moderni. Storie di sorrisi e di fatica, cavalieri, pastori e mercanti che attraversano la Sicilia più vera e più antica. Nove giorni e 183 km, dalla Conca d’oro di Palermo alle valli sicane fino al mar Mediterraneo di Agrigento.

Sulle Orme di San Bernardo

Sulle orme di San Bernardo. Cammini di fede, arte e natura” da Sciacca a Corleone. Primo di quattro cammini, che ripercorrono le peregrinazioni di San Bernardo da Corleone, all’interno della Provincia Religiosa dei Frati Minori Cappuccini di Palermo, attraverso antichi tracciati viariv sito web: https://www.sulleormedisanbernardo.it/il-progetto.html

Trasversale Sicula

L’Antica Trasversale Sicula, nel passato massima espressione di contatto e convivenza fra popoli, è un cammino nella Storia che taglia trasversalmente la Sicilia e unisce simbolicamente 8 Province, 57 Comuni, 8 Parchi archeologici, 47 siti di interesse storico-archeologico monumentale, 1 Parco Naturale e 7 Riserve Naturali. E' lungo oltre 600 km, con partenza da Mozia verso Kamarina e suddiviso in 35 tappe, percorribili in circa 40-50 gg.

U Viaggiu I San Japucu

‘U viaggiu i San Japucu” (Viaggio di San Giacomo) è un cammino religioso che vede come punto di arrivo il Santuario di San Giacomo A.M. di Capizzi. Il punto di partenza potrà essere la stessa città di Capizzi, realizzando così un percorso ad anello, o uno qualsiasi dei comuni previsti nel progetto. Il cammino, nella sua ipotesi più ampia, prevede il seguente percorso ad anello: Capizzi, Mistretta, Sperlinga, Nicosia, Troina, Cesarò, Cerami, Capizzi. Al fine di venire incontro alle esigenze di tutti i pellegrini sarà possibile anche realizzare percorsi ad anello più brevi così come percorsi lineari da un comune a scelta fino a Capizzi che sarà, ovviamente, il punto di arrivo di tutti i percorsi. Per la comune devozione verso San Giacomo, è stato anche avviato un percorso istituzionale con la richiesta di gemellaggio con la cattedrale di Santiago de Compostela.