Borghi d'Italia

W01-IT008-0038-Montebruno.jpg

Montebruno (GE) Liguria

Montebruno

Centro agricolo dell’alta Val Trebbia, vanta origini antichissime. Ne sono testimonianza i collegamenti storici nell’anno 1000 tra la chiesa di S. Onorato di Torriglia e la chiesa dedicata a S. Maria con annesso “hospitale” di Montebruno, luogo di rifugio e di sosta per mercanti, cavalieri e pellegrini che percorrevano il “caminus janue”, via di collegamento medievale tra il porto fluviale di Piacenza e quello di Genova. Nel 1164 i Malaspina ricevettero il feudo del castello di Montebruno da Federico Barbarossa. Nella seconda metà del ‘600 Montebruno fu sede, per breve tempo, di una zecca per la produzione di “luigini e ottavetti” con l’effige di Violante Doria. In ricordo del periodo napoleonico, ogni anno, nella località è organizzata una coloratissima festa di mongolfiere collegata all’incidente accorso a Sophie Blanchard che qui cadde nel 1811 con il proprio pallone aerostatico. Nella località si trova il Museo fotografico del Volo in Mongolfiera. Oggi, oltre al ponte in pietra a quattro arcate sul Trebbia, si possono visitare il Museo di Cultura contadina con amplissima raccolta di materiale, il Museo della Legatoria e il Santuario agostiniano di N.S. di Montebruno, risalente al 1496. Il suddetto borgo fa anche parte del Parco Naturale Regionale dell'Antola: una delle zone più incantevoli dell'Appennino e dell'entroterra ligure, grazie al panorama straordinario dei 1600 m del Monte Antola e alle attività del vicino lago del Brugneto.

Associazioni

borghi autentici italiani

Visita il borgo